Pubblicato il volume “Immigrazione in America Latina”, a cura dell’Avv. Iurato

 

9788825516104È da poco andato in stampa il volume Immigrazione in America Latina: dal postcolonialismo alla cittadinanza regionalea cura dell’Avv. Iurato ed edito da Aracne editrice. Governare le migrazioni umane è da secoli un imperativo per gli ordinamenti dell’America latina, i quali sin dall’epoca coloniale sono stati origine, meta e corridoio di alcuni tra i flussi migratori più rilevanti del pianeta. L’opera presenta, in prospettiva comparata, come gli ordinamenti attuali della regione stiano mutando il proprio approccio alla regolamentazione della mobilità umana, mostrando interessanti elementi di confronto con i vicini USA e con l’UE, alla ricerca di un delicato equilibrio tra tutela dei diritti, sovranità statale e integrazione regionale.

Volume a cura di: Andrea Iurato. Contributi di: Giovanni Cordini, Andrea Iurato, Damiano Fuschi, Arthur Pinheiro Chaves, Luis Eduardo Rozo Acuña, Andrea Iurato, Marisela Morales Ibañez, Giulia Baj, Juan Federico Arriola

Scarica un estratto del volume

Annunci

Il riconoscimento dei diritti sociali agli stranieri: una questione ancora aperta

L’ultimo recente pronunciamento della Corte costituzionale in materia di riconoscimento di prestazioni di natura assistenziale in favore degli stranieri, con sentenza n. 22 del 27 gennaio 2015, è un’utile occasione per fare il punto sui frutti del dialogo in merito intercorso negli ultimi anni fra legislatore e Giudice delle leggi. Questo confronto inter-istituzionale a distanza, oramai prossimo a compiere i dieci anni, poiché inaugurato dalla pronuncia della Consulta n. 432 del 2 dicembre 2005, non può dirsi del tutto lineare e presenta tuttora alcune questioni aperte la cui attualità, avuto riguardo alle odierne contingenze economico-finanziarie e alla irrisolta questione del governo dell’immigrazione in Italia e in Europa, non consente di ritenere del tutto consolidato l’orientamento della Corte costituzionale. La recente pronuncia della Corte ha dichiarato l’illegittimità costituzionale dell’articolo 80 comma 19 della legge n. 388 del 23 dicembre 2000 (legge finanziaria 2001) nella parte in cui subordinava al requisito della titolarità della carta di soggiorno la concessione agli stranieri legalmente soggiornanti nel territorio dello Stato della pensione e dell’indennità di accompagnamento riconosciute ai ciechi civili “ventesimisti”.

Leggi il resto dell’articolo sulla rivista Federalismi.it